Amedeo Merello, (Genova 1890 - ?)

veduta di porto, olio su cartoncino, olio su cartone di cm. 22x 31,5 scritto a matita sul retro

Autodidatta, cugino di Rubaldo. Si dedica soprattutto al paesaggio, ai fiori e alle nature morte. Esordì alla  Promotrice torinese del 1912 con due  vedute di Genova. Ha frequentato le principali esposizioni di Torino, Genova, Savona ed ha tenuto alcune mostre personali. Nel 1921 inviò due opere all’Esposizione ufficiale di Santiago del Cile.

Bibliografia: (A.M. Comanducci- Dizionario illustrato dei pittori, disegnatori e incisori italiani, Milano 1962 Delio Oldini)

vai alla home